"I miei due gemelli mi hanno chiesto di mettergli lo smalto: cosa dovrei fare?"

Chantal

chiede:

Salve, sono la mamma di due gemelli di 4 anni appena fatti. Stamattina mi sono messa lo smalto e loro mi hanno chiesto di metterglielo. Io sinceramente non sapevo come comportarmi: gli ho spiegato che lo smalto lo mettono le femminucce ma la loro risposta è stata “lo vogliamo anche noi”. Gliel’ho messo solo su un unghia dei due piedi e contenti se ne sono andati e l’hanno mostrato a tutti. Ora mi chiedo: come devo comportarmi la prossima volta se dovesse succedere ancora? Non so se ho fatto la cosa giusta. La ringrazio

Gentile Chantal, quello che lei pone è un interrogativo che, credo, si ponga ogni genitore alle prese con la crescita dei figli. Provo a tradurlo così: “quando si deve dire di no?”. Al di là della richiesta dello smalto che, immagino, siano stati molto contenti di ottenere in quanto oggetto prezioso per la mamma e non tanto per il suo significato estetico, è importante che lei possa sentirsi serena nei “no” e nei “sì” che decide di impartire ai bambini.

Se pensa che vi siano degli oggetti non adeguati all’età dei piccoli sostenga tranquillamente il divieto e, magari, dia un’alternativa.
I bambini sono attratti da tutto ciò che pensano essere importante per i genitori: questo è anche uno dei motivi per cui bambini molto piccoli sono incuriositi dal cellulare, visto che gli adulti ne sono rapiti!

A quattro anni poi i bambini amano travestirsi: una vecchia gonna può essere usata per diventare una mamma, una cravatta per fare un papà, una camicia bianca per giocare al dottore. È molto positivo che i bambini possano esplorare in sicurezza diversi ruoli, meglio ancora se queste trasformazioni avvengono all’interno del tempo del gioco (dunque limitato nel tempo, segnato da un inizio e una fine, condiviso nella fantasia da tutti gli attori in campo). Il gioco stesso può funzionare da limite regolatore tra ciò che è concesso e ciò che non lo è.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie