Assunzione di Parlodel - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Redazione, ho sospeso dopo 2
anni l’assunzione di Parlodel perché purtroppo non sono riuscita a restare
incinta e sinceramente mi sembra inutile continuare con l’assunzione del
farmaco non sapendo quali potrebbero essere un domani gli effetti negativi
sull’organismo. Quanto tempo passerà prima che il valore della prolattina
risalga alle stelle?
Il secondo quesito riguarda il numero probabile di ovuli rimastimi dopo
due
fivet e numerose inseminazioni artificiali. Ho 43 anni. Pensate che
qualcuno
sia rimasto? Avrò ancora qualche possibilità di restare incinta? Grazie e
cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Luisa,
l’assunzione di Parlodel deve essere giustificata in primo luogo da una
diagnosi di iperprolattinemia che, potendo essere sostenuta da un adenoma
ipofisario, merita terapia indipendentemente dalla ricerca di una
gravidanza; se tale disfunzione le ha comportato una anovulazione, spero
che, nel corso di due anni, abbia potuto verificarne perlomeno l’utilità
allo scopo di regolarizzare il suo assetto endocrino: siccome, però, la
sterilità può riconoscere anche altre cause, e la sua età avanza, anche se
ha già provato senza successo con la FIVET, posso solo consigliarle, previ
contolli adeguati sul suo equilibrio ormono-metabolico, di compiere altri
tentativi di procreazione medicalmente assistita presso Centri con adeguata
esperienza in merito. Cordiali saluti ed auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo