Antiaritmici in gravidanza | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, sono 5 anni che soffro di tachicardia sopraventricolare e da lì assumo l’antiaritmico Almarytm (flecanide acetato), solo venerdì ho scoperto di essere incinta (sono quasi di 4 settimane), e da lì ho dimezzato le dosi da 100 mg assumo solo 50 mg la prendo solo di mattina. Stamani ho eseguito la beta hcg e i valori erano 259!! Inoltre sono 4 giorni che ho perdite marroni, è un fattore normale?? O è grave?? Volevo sapere se l’antiaritmico influisce sulla gravidanza e può portare problemi al feto, o il rischio è bassissimo??? Inoltre le donne gravide che hanno problemi di tachicardia come vengono curate???? Grazie mille, sono molto in apprensione!!

Redazione

Redazione

risponde:

Il problema è principalmente cardiologico. Occorre stabilire l’importanza che ha per il suo stato clinico eseguire questa terapia e mi auguro che la riduzione del dosaggio non sia stata una sua idea. Consultando la scheda tecnica si apprende che non vi sono dati certi su effetti teratogeni sul feto, anche se in alcuni studi, ad altro dosaggio si sono verificati effetti teratogeni su alcune specie animali. La conclusione è, come sempre, che è importante valutare il rapporto rischi/benefici e questo bisogna che lo stabilisca il cardiologo che dovrà esprimersi sulla necessità della terapia o meno e eventualmente proporre terapie alternative più sicure. In ultimo può provare a consultare il Telefono Rosso. Per le perdite marroni faccia un controllo ecografico, ma quasi sempre sono innocue. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo