'Sono anemica, posso cercare ugualmente una gravidanza?' - GravidanzaOnLine

Giulia

chiede:

Buongiorno,
ho 33 anni e recentemente sono stata da un endocrinologo a seguito degli esami del sangue che hanno evidenziato una carenza di vitamine e ferro.
Mi è stato detto che ho una lieve tiroidite di Hashimoto (anche se i valori tsh sono ok) e che questi valori non andavano bene per un’eventuale gravidanza.
Gli stessi esami li ha visti il ginecologo, che invece esclude problemi alla tiroide e mi ha parlato solo di anemia. Dal punto di vista ginecologico è tutto ok, tranne un leggero ispessimento dell’endometrio (10mm).
In vista di una gravidanza mi ha consigliato di prendere ferro e acido folico per 1 mese e la pillola per 3 mesi, e poi rifare gli esami: se l’anemia è risolta ok, altrimenti farò l’esame occulto delle feci.
Quali rischi corro cercando una gravidanza fra un mese, senza prendere i 3 mesi di pillola?
Grazie

Gentile Giulia,
le informazioni che ci fornisce sono troppo scarne per fare una diagnosi e tanto meno per esprimere un parere sulla terapia prescritta dal collega.
Posso dirle che per affrontare una gravidanza è bene che lei stia in buona salute, trattando eventualmente ogni affezione, fra cui il suo distiroidismo e l’anemia.
Iniziare una gravidanza con dei parametri di salute non in perfetta forma in genere può esporre ad un maggior rischio che la gravidanza non vada a buon fine. Ma rischio maggiore non significa che necessariamente andrà male. Tante gravide hanno patologie talvolta anche importanti, come il diabete, cardiopatie, addirittura tumori, e fortunatamente gran parte di queste vanno bene.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo