IVG: pentimento e senso di colpa dopo l'aborto - GravidanzaOnLine

“Mi sono pentita dell’IVG e vorrei riprovare a rimanere incinta: è sbagliato?”

Anonimo

chiede:

Buonasera, dottoressa, ho eseguito un IVG una settimana fa circa. Solo dopo l’interruzione di gravidanza ho preso coscienza del mio atto. Ne sono pentita, ho delle forti crisi, momenti di panico e senso di vuoto. Vorrei riprovare subito ad avere una gravidanza anche se so che sarebbe sbagliato per l’interruzione appena fatta… ma solo ora ho capito che è quello che realmente desidero. Non sarebbe una “gravidanza sostitutiva” perché il dolore di quello che ho commesso non si supererebbe facendo subentrante un altro bambino, ma il mio unico desiderio ora è quello di riuscire a far qualcosa di buono essendo consapevole di poter e voler dare il mio amore. È sbagliato?

Buongiorno signora, non credo che in questo caso si possa parlare di giusto o sbagliato, ma ritengo piuttosto che sarebbe importante per lei approfondire concretamente le motivazioni di questo attuale desiderio e della scelta fatta precedentemente: è lecito essere confusi e sentirsi in crisi avvertendo la sensazione di non sapere come comportarsi o quali scelte fare ma, a fronte di un evento così importante per lei, in quanto donna, credo davvero che sarebbe opportuno confrontarsi con un professionista che possa aiutarla a districare questi mille pensieri. Per qualsiasi ulteriore necessità resto a disposizione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie