Battito fetale: quando si rileva? - GravidanzaOnLine

Giusy

chiede:

Egregio dottore,
mi permetto di scriverLe per chiedere un Suo parere in merito alla mia vicenda. In data 21/10/2012 avrei dovuto avere il ciclo, dopo circa 10 giorni di ritardo decido di fare un test di gravidanza acquistato in farmacia, il quale risulta positivo. In seguito mi reco in laboratorio ed effettuo il test di gravidanza, anche questo risultato positivo. A questo punto prenoto una visita dalla mia ginecologa che mi prescrive una serie di analisi e mi prescrive delle compresse di acido folico (Multifolico-Multifolico 3 mesi) che comincio a prendere da subito.
In data 20/11/2012 effettuo la visita, con relativa ecografia, ma la mia ginecologa non riesce a sentire il battito fetale e mi comunica che il feto si è fermato alla 6° settimana. Quindi mi dice di recarmi in Ospedale per il probabile aborto interno. In ospedale viene effettuata una nuova ecografia, dalla quale emerge che il feto è ben posizionato, l’utero ben chiuso e dalle misure (4,13 mm) si stabilisce che dovrei essere di 6 settimane. Inoltre, mi viene fatto un prelievo di sangue per la conta del BetaHCG (20.307,94 H mU.I/ml) che conferma la 6 settimana.
Questo genere di analisi non mi sono mai state prescritte dalla mia ginecologa, ma oggi apprendo che sono necessarie ripeterle ogni settimana, nei primi due mesi della gravidanza, per stabilire se il feto cresce. Dunque non ho nessun dato di riferimento. La ginecologa dell’Ospedale ci consiglia di aspettare fino a lunedì per ripetere nuovamente la conta del Beta HCG e di conseguenza valutare il da farsi.
Alla luce di quanto descritto Le chiedo se è possibile sentire il battito cardiaco già dalla 6 settimana. Se ho perso il bambino, come è possibile non aver avuto nessun sintomo (perdite ematiche) se è possibile attendere fino a lunedì per essere certi fino in fondo.
La ringrazio infinitamente per La sua cortese attenzione e per la sua preziosa risposta.

Gentile Giusy,
purtroppo non ho ben compreso se in ospedale hanno visualizzato il battito.
Ad ogni modo, seppur con discreta variabilità individuale e soprattutto con ecografia TV, il battito può essere identificato anche alla 5^ settimana, quasi sempre alla sesta.
Si può avere un aborto interno anche in assenza di sintomi.
Nei casi dubbi in genere si ripete l’ecografia dopo una settimana.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 4.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo