Il nome Guido, il cui onomastico si festeggia il 12 settembre, ha origini germaniche: deriva infatti dal nome Wido o Wito, di tradizione longobarda e francone, che in origine costituiva un ipocoristico di altri nomi, come Guidobaldo e Guidalberto, composti da widu, “legno”, “bosco”, oppure da wida, “ampio”, “disteso”, “lontano”.

Secondo altre fonti invece ci sarebbe una connessione con il franco witan, che significa “mostrare la via”, ed è la stessa radice di “guidare”. Fin dall’antichità Wido si confuse con il latino Vitus, che è oggi diventato Vito, tanto che in molte lingue i due nomi sono, di fatto, equivalenti.

Fra le varianti più interessanti del nome troviamo senza dubbio Guy, che nella storia è appartenuto allo scrittore francese Guy de Maupassant o al rivoluzionario Guy Fawkes. Attualmente, invece, possiamo citare Guy Ritchie, ex marito di Madonna. In alcune aree degli Stati Uniti il nome ha assunto una connotazione dispregiativa, che si rifà a una forma di pregiudizio contro gli italiani, e trova le sue radici negli anni Settanta, quando nel gergo era riferito alla classe operaia urbana italo-americana e designava gli italoamericani che si rendevano autori di atti illegali o criminosi.

Il nome è legato al culto di vari santi ed è diffuso più o meno in tutta la penisola, anche se c’è una forte concentrazione, soprattutto di alterati e composti, in Toscana. Nel 2019, secondo l’Istat, nel nostro Paese erano 101 i bambini chiamati Guido alla nascita.

Articolo originale pubblicato il 12 settembre 2021

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Bambino (1-6 anni)