Placenta

La placenta umana è un organo deciduo, ovvero temporaneo, che si forma nel corso della gravidanza.La sua generazione avviene nell'utero ed è l'organo responsabile degli scambi metabolici fra la madre e il feto, nonché della protezione del  futuro bebè.

Placenta

Parto podalico, cosa succede quando il bimbo non è nella posizione giusta

Parto podalico, cosa succede quando il bimbo non è nella posizione giusta

In una piccola percentuale di casi al momento di venire alla luce il bambino si presenta con la testa in alto e le natiche puntate verso il basso: il parto podalico è possibile tuttavia molto raramente, e solitamente se il bambino è podalico si esegue un parto cesareo.

Lotus birth, perché alcune mamme decidono di non tagliare il cordone ombelicale

Lotus birth, perché alcune mamme decidono di non tagliare il cordone ombelicale

Consiste nel mantenere il neonato attaccato al cordone ombelicale e quindi alla placenta aspettando che il distacco avvenga naturalmente, ma è una pratica criticata dalla Società italiana di neonatologia, secondo cui il Lotus birth aumenta il pericolo di infezioni.

Parto naturale, le cose da sapere

Parto naturale, le cose da sapere

Il parto naturale spiegato passo dopo passo: dai sintomi dei giorni precedenti alla perdita del tappo mucoso e al travaglio, fino all'espulsione.

Durante la premorfologica poteva già essere diagnosticata l'insufficienza placentare?

Gentili Dottori, sono una ragazza di 35 anni e a fine gennaio ho subito un TC d'urgenza alla 26 settimana causa distacco di placenta per preclampsia. La mia bimba pesava solo 440 gr. e dopo qualche ora è deceduta. Tralasciando il mio stato d'animo, in questo momento vorrei solo un Vs. parere su quello che è successo. Era la mia terza gravidanza: I gravidanza senza alcun tipo di problema conclusa nel 2012 con tc alla 39 per presentazione podalica kg. 2600 maschio, la II conclusasi alla 9 settimana per assenza di battito nel 2014. Questa gravidanza è iniziata con diverse minacce di aborto nel primo trimestre (curate con riposo, progesterone e spasmex). CRL 41mm a 11+1 e 44mm a 11+4. Ho effettuato il prenatal test tutto ok e eseguito premorfologica alla 17+6 dove l'ecografista presuppone un ritardo nel concepimento considerando che la biometria corrispondeva a 16+4 e quindi vengo ridatata. Tutti i valori erano al di sotto del 5° percentile, solo il BDP al 38°percentile. IR sx 0,82 senza notch IR dx 0,67 senza notch placenta posteriore omogenea regolare liquido ok. Anatomia fetale ok. La settimana di ritardo viene confermata anche dalla visita presso la mia ginecologa alla 20° (e quindi 19°) ma sempre con una sproporzione tra AC e FL rispetto al BDP unico valore che corrisponde all'epoca di amenorrea. Ulteriore eco morfologica alla 23+3 (ex 24+3) mostra una biometria corrispondente a 21+5, flussimetria alterata IR sx 0,82 PI 2,10 con notch IR dx 0,68 con notch IP 1.32 placenta post. omogenea regolare liquido ok. Mi viene prospettato solo un rischio di gestosi al 30% e mi viene suggerito di controllare la pressione una volta a settimana senza nessun tipo di allarmismo e successivo controllo alla 26. Nel frattempo sento la ginecologa che mi prescrive diverse analisi ematiche e delle urine e di misurare la pressione. Alla prima misurazione di 130/90 mi prescrive aldomet 250 una volta al dì. So solo che dopo qualche gg. ho partorito con pressione che ha avuto un unico picco di 110/170 poi scesa con farmaci in ospedale. Adesso mi chiedo se poteva già essere diagnosticata l'insufficienza placentare durante la premorfologica o anche durante la visita alla 20° settimana? Potevano essere messe in atto delle terapie, magari controlli... Inoltre, nel corso della 19° settimana ho iniziato con contrazioni molto frequenti che la mia ginecologa ha ritenuto opportuno curare con compresse DAV 2 volte al dì. La pressione fino alla 20° era nella norma. All'esame istologico la placenta di 8 cm. di diametro presentava aerea di necrosi e depositi di fibrina oltre ad una estesa emorragia (ematoma retroplacentare).Grazie per l'attenzione.

Aumentata resistenza placentare

Buongiorno Dottori, ho appena finito di fare l’ecografia della 25a settimana, nella morfologica era sorto che uno dei vasi quello SX era alterato con incisura presente, per cui hanno voluto rivedermi subito dopo un mese, la mia ginecologa da allora mi ha prescritto la Aspirinetta, 1 v al gg, oggi ho fatto la visita di controllo per vedere la crescita del bambino, nella valutazione c'è scritto: crescita fetale nei valori medio inferiori per l'epoca? Cosa vuol dire? Che sta crescendo poco, anche perché mi ha detto che pesava 690gr, adesso, non so se è normale o è sotto peso e quindi il mio bambino non cresce bene, tenga conto che è la mia prima gravidanza super voluta e quindi vado in panico ogni volta, adesso vorrebbero vedermi tra 20 giorni, cosa vuol dire? Inoltre nella valutazione dei vasi materni c'è scritto aumentata resistenza placentare? Cosa vuole dire? Grazie mille per la vostra attenzione

Gravidanza interrotta da distacco di placenta

Caro dottore, sono felice di essere alla mia quarta gravidanza (di 6 settimane), solo che ho un'angoscia costante in quanto la mia precedente gravidanza si è interrotta lo scorso maggio alla 22^ settimana per un distacco di placenta (previa). Beta e progesterone sono nella norma (11.130,0 il primo e 29,62 il secondo), però il 20/03 ed oggi 22/03 appena sveglia mi sono accorta di avere macchioline rosa e subito ho pensando al peggio. Avendo avuto placenta previa nella precedente gravidanza, prima di questa potevo forse fare qualcosa per evitare che si ripetesse la stessa situazione? E lei cosa mi consiglia di fare per scongiurare un altro epilogo traumatico come il precedente? La ringrazio anticipatamente per la sua gentilezza.

Bimbo già in posizione alla 25 settimana e placenta previa

Salve, ho 24 anni, 4 anni fa ho fatto un IVG. Ora sono alla 25 settimana di gravidanza, dolori perenni e anche perdite a volte face una visita la ginecologa mi ha detto che bimbo già in posizione alla 25 settimana e placenta previa, ma non mi ha prescritto nulla, a parte spasmex per i dolori. Cosa mi consiglia di fare?

Placenta bassa alla 16 settimana ed emorragia, cosa rischio?

Salve dottore, ho 40 anni con fibroma sottosieroso di 9 cm ed un aborto interno avvenuto a maggio. Fortunatamente 2 cicli dopo il raschiamento sono rimasta incinta. Alla 16 settimana mi hanno ricoverata in ospedale 4 giorni per un'emorragia (sangue rosso vivo) con un coagulo espulso del diametro di circa 5 cm. Ad oggi 10 settimana continuo ad avere perdite rosso scuro a la bimba sta bene. Ma hanno detto che ho la placenta anteriore con margine inferiore a livello oui e questo aveva causato l'emorragia. Sono spaventata, temo altre emorragie e per la salute della mia bimba. Ci sono speranze che possa risalire??? E se così non fosse cosa devo aspettarmi?? La paura è tanta e la strada è ancora molto lunga... Età materna, fibroma ed aborto interno possono aver influito? Grazie

Insufficienza placentare

Buongiorno. Durante l’ecografia morfologica mi era stato riscontrato mal funzionamento dell’arteria uterina destra con incisura e indice di pulsatilità 1.75. Mi era stata prescritta cardioaspirina fino alla visita di controllo della 24esima settimana... Quando effettivamente la circonferenza addominale è risultata al 25esimo centile... Fino a questo momento invece tutte le misure del mio bambino erano esattamente nella norma. Per quanto riguarda l’arteria ombelicale non mi è stato detto ancora nulla. Mi è stata sostituita la cardioaspirina con calciparina 5000 ui 0,2 ml dieta assolutamente priva di sale monitoraggio della pressione (che per ora si mantiene nella norma) e riposo... non assoluto ma comunque riposo per la maggior parte della giornata (sono in maternità anticipata tra l’altro). È davvero così grave questa situazione? Cosa si rischia? Sono molto preoccupata. Sono appena entrata nella 25esima settimana... Mi hanno detto che entro quest’epoca potrebbe anche regolarizzarsi il tutto. È vero? Scusate le 1000 domande. Grazie infinite!

Referto istologico placentare

Salve, in seguito al parto prematuro a 34 settimane del mio bambino la mia placenta è stata fatta esaminare. Questa la diagnosi: edema del funicolo. minima, focale flogosi delle membrane. Presenza di villi coriali ipermaturi per l’età gestazionale con marginazione ed ecatsia vasale. Dalle ultime ecografie non era emerso niente di strano se non una lieve flessione di crescita del mio bambino! Vorrei un parere sul referto, il mio bambino è nato prima per un problema placentare? Grazie

Medico Risponde - Ginecologo

Distacco della placenta di 8 mm

Salve, sono alla 26 sett. Ormai da mesi ho delle macchie che si presentano sporadicamente (leggere e di colore rosso insieme a muco). Dopo le tante visite ed ecografie fatte che non riportavano nulla di preoccupante, 3 settimane fa (ultima visita ed eco fatta) mi è stato riscontrato un distacco della placenta di 8 mm. Da quel giorno la dott.ssa mi ha messo a riposo assoluto (letto), e mi ha prescritto il progefik 200 1 al giorno. Premetto che già da inizio gravidanza ho una pieghetta che a detta della dott.ssa non avrebbe portato nessun fastidio, ma che col tempo si è infiammata ed è sempre arrossata nonostante non abbiamo avuto nessun rapporto. La mia domanda è: il riposo assoluto è giustificato o è troppo esagerato? Quale è il motivo delle continue anche se sporadiche macchie che mi ritrovo? In attesa della vostra risposta, rimango a letto.

risponde

Medico Risponde - Ginecologo

Distacco placentare di 6mm

Salve dottore, sono alla mia prima gravidanza, arrivata senza essere stata desiderata in un periodo carico di tensione per la mia attività sportiva. Sono una rallista e senza saperlo il mio ultimo rally l'ho fatto in stato interessante. Ovviamente sono felicissima e ho smesso subito di gareggiare. Vengo alla mia domanda. Mi hanno trovato un distacco placentare di 6 mm circa x 4 mm. E mi hanno messa sotto terapia di prometrium capsule intrauterine per due volte al giorno e ogni 3 giorni una fiala di lentogest da 2 ml. Il tutto per 15 giorni. Ma mi chiedo: sarà sufficiente come terapia? Chiedo questo perché ovviamente la capsula sciogliendosi in parte finisce sul salvaslip, e quanto ci mette questo piccolo distacco a riassorbirsi? Ho fretta di sapere che il mio cucciolo/a stia bene. Anche perché non mi hanno consigliato il riposo assoluto e io evito di sollevare pesi o fare sforzi, ma comunque le solite cose di casa e le scale per arrivare al bagno le faccio. Sbaglio? Spero di ricevere una risposta. Grazie mille e scusi la mia apprensione. È la prima volta.

risponde