featured image

Perché è importante mangiare sano quando si allatta

Il latte materno è senza dubbio l’alimento più sano e completo per un neonato, perfettamente bilanciato sulle sue specifiche esigenze nutrizionali, sicuro e sempre disponibile alla perfetta temperatura. Le abitudini alimentari della mamma che allatta, però, possono influire anche sulla “qualità” del latte e, di conseguenza, sulla salute del bambino. Soprattutto per alcuni nutrienti (come DHA, iodio, vitamine del gruppo B)  infatti, vi è una correlazione diretta tra la dieta della mamma e la quantità presente nel latte materno.  È evidente, in quest’ottica, quanto sia importante mangiare sano quando si allatta.

Secondo alcuni recenti studi scientifici, inoltre, anche le sostanze nutritive ricevute dal feto per via placentare e dal bambino piccolo attraverso il latte materno, potrebbero influenzare il rischio di malattie future, come patologie cardiovascolari, obesità, diabete e ipertensione.

Anche per questo, dunque, le donne in gravidanza e quelle in allattamento dovrebbero cercare di seguire una dieta varia ed equilibrata, con condimenti semplici, cotture leggere e prodotti freschi e di stagione. Oltre che migliorare il benessere presente e futuro del lattante, mangiare sano quando si allatta è inoltre il modo migliore per tutelare la salute della madre stessa e aiutarla a recuperare la condizione precedente la gravidanza.

Una corretta alimentazione nel delicato momento del puerperio, infine, sembrerebbe utile anche a migliorare l’umore della puerpera. Oltre a mangiare sano, una mamma che allatta dovrebbe limitare il più possibile il consumo di alcolici (perché l’alcol “passa” nel latte, e viene assunto dal bambino, che non è in grado di metabolizzarlo) e continuare a non fumare.

Nel caso in cui, per le ragioni più disparate, la dieta della mamma che allatta risulti carente in determinati  nutrienti fondamentali, il ginecologo o il medico curante potranno prescrivere degli integratori alimentari specifici per l’allattamento, contenti nutrienti selezionati come Acido folico, Ferro e Iodio, Vitamine del gruppo B e Vitamina D, con l’aggiunta di DHA.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

condivisioni & piace a mamme