Anonimo

chiede:

Buongiorno! Sono alla 32a settimana di gravidanza ed è stata riscontrata una “ventricolomegalia borderline” al mio bimbo, senza altre anomalie: il ventricolo cerebrale sinistro risulta essere di 10mm mentre quello destro è di 7mm. Mediante ecografia è stato appurata la presenza
del corpo calloso. Che cosa comporta tale problema? Che cosa significa? Avendo fatto l’amniocentesi alla 17 settimana e quindi con la mappa cromosomica del piccolo, i medici escludono il rischio anomalie cromosomiche, ma ammettono che tale ventricolomegalia può comportare un aumento del 1% del rischio di LIEVI DEFICIT MENTALI… ma che cosa vuol dire? Che tipo di difficoltà avrà il piccolo? Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Se cerca tra le risposte precedenti ne troverà numerose che riguardano la
ventricolomegalia borderline, che si rileva con le dimensioni del trigono
dei ventricoli cerebrali laterali. A lungo si è discusso in ambito
scientifico su quale debba essere considerata la misura
confine (il cutoff) fra la norma e la patologia: prima si diceva 10, poi 11,
infine 13. Questo perchè talvolta si osservano delle ventricolomegalie
dette appunto “borderline”, cioè al confine fra la norma e la patologia, cui
segue la
nascita di un bimbo perfettamente sano. A seconda dei vari Autori tale
confine può variare fra i 9 e i 13 mm. Il mio parere è che, se non esistono
altre anomalie, di cui la ventricolomegalia può costituire la spia, i suoi
valori possono rientrare in una situazione normale. Non condivido la
differenza fra destra e sinistra, perché, per le caratteristiche proprie
dell’ecografia, dell’ossificazione della teca cranica, della presenza di
artefatti e riverberi di echi, si riesce a misurare con buona attendibilità
solo il ventricolo posto più in basso, mentre a stento si riesce a
visualizzare quello più vicino alla sonda. La valutazione di quell’1% di
deficit mentale è del tutto arbitraria, perché se il tutto rientra nella
norma, non si pone, mentre se c’è idrocefalia (in caso di misure ben
maggiori) quella percentuale è molto più alta. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo