Utero vuoto e cisti ovarica | GravidanzaOnLine

Elena

chiede:

Buonasera,
scrivo per un parere sulla mia situazione che mi angoscia.
Martedì 21 marzo ho fatto la prime ecografia interna per la mia prima gravidanza. L’utero completamente vuoto, ma si vedeva bene una cisti di 5 centimetri nell’ovaio dx. Secondo la ginecologa dovevo essere a 6+6, ma dopo l’ecografia ha perfino escluso una gravidanza.
Ultima mestruazioni 6 febbraio, cicli irregolari, rapporto a rischio 24 febbraio, test positivo 10 marzo. Ieri ho fatto quindi le beta, risultano 4000 u/l.
A quel punto la ginecologa ha detto che probabilmente ho ovulato tardi, quindi per questo non si vede niente.
In attesa della seconda beta di lunedì ha però detto che se mi fossi sentita male di correre in ospedale. A me tutto questo sta spaventando. Premesso che non ho dolori né perdite, faccio fatica a tranquillizzarmi.
Cosa ne pensate?

Purtroppo, come spesso capita, la descrizione ecografica che mi viene fornita non risulta sufficiente. Infatti non vengono fornite dettagliate informazioni sullo stato dell’endometrio e di un eventuale reazione deciduale ed informazioni a riguardo della formazione cistica. Nessuna menzione infatti viene riportata a riguardo di eventuali flussi luteinici per esempio e sullo stato delle tube. Senza tali informazioni non si può dire altro, purtroppo.
Sicuramente essendo le beta positive è in corso uno stato di gravidanza. Il normale incremento delle beta rappresenterebbe anche elemento favorevole. È anche possibile che la sua gravidanza sia iniziata in ritardo. Tenga però presente che seppur con notevoli variazioni individuali, con una beta di 4000 un operatore esperto, medico ovviamente, dotato di un apparecchio potente, in genere riesce a visualizzare la camera, sia se è in utero e sia se la localizzazione è extrauterina.
In ogni caso la variabilità è veramente notevole quindi semplificando, l’ipotesi che la gravidanza possa essere iniziata in ritardo è plausibile.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo