Utero retroverso ed ovulazione - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, ho 26 anni, seguo da tempo le sue risposte e vorrei
porle
anch’io una domanda. Ho avuto un aborto ritenuto alla 9° settimana, nel
mese
di novembre. Da premettere che ho avuto la mia prima gravidanza a 16 anni
che
non ha destato alcun problema se non per l’anemia (sono microcitemica),
gestita con prefolic. Ho eseguito una serie di controlli dopo l’aborto ed
è
risultato tutto nella norma, tranne il riscontro di un nodulino di 6mm
alla
tiroide x il quale nei prossimi gg intraprenderò una cura. Il mese
scorso,
io e mio marito, abbiamo riprovato ad avere una gravidanza ma nulla.
Stessa
cosa anche qs mese e a gg aspetto il ciclo. Le mie domande sono: 1) Ho
l’utero retroverso, con un ciclo regolare di 28gg, in quali potrei avere
l’ovulazione? 2) Ho dovuto estrarre un molare x il quale ho assunto 1
sett. di zimox, effettuata un’anestesia locale e 2 aulin x il dolore; se
dovessi essere incinta, l’assunzione di qs farmaci potrebbero provocare
danni al feto? Le sarei grata se volesse rispondermi, sono in ansia. La
saluto e la ringrazio anticipatamente.

Cara Antonella, in un ciclo regolare di 28 giorni l’ovulazione dovrebbe avvenire intorno al 14 giorno. In pratica tale “puntualità” non sempre si verifica. Per conoscere con esattezza il periodo ovulatorio dovrebbe eseguire un monitoraggio ecografico del follicolo, oppure utilizzare uno dei prodotti in commercio, facilmente reperibili in farmacia, che identificano appunto il periodo fertile.
Le ricordo che il periodo fertile, seppur con notevoli variazioni individuali, inizia circa 3 giorni prima della ovulazione e termina dopo un giorno dalla ovulazione stessa.
Nessun problema per lo zimox e per l’anestesia dentale.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo