Utero 'a sella' - GravidanzaOnLine

Utero "a sella"

Anonimo

chiede:

Egr. Dottore, ho 34 anni e ho avuto 3 aborti spontanei; attualmente sono alla 14^ settimana di gravidanza. Negli esami preliminari sono risultate alcune anomalie nei fattori di coagulazione sanguigna, e precisamente sono risultata con mutazione Eterozigote per il fattore MTHFR (mio marito ha la medesima mutazione, più quella del fattore II); inoltre, da precedente isteroscopia, mi è stato diagnosticato “fondo dell’utero
a sella”. Sono in trattamento con fraxiparina 0,3 (nelle precedenti gravidanze non assumevo nessun farmaco), assumo regolarmente acido folico. Mi potrebbe chiarire quale dei fattori di cui sopra potrebbe essere reale causa di interruzione? È vero che sono a rischio di parto prematuro e di rischi
trombosici? L’utero conserverà questa forma fino alla fine della gestazione e se si ci sono conseguenze nello sviluppo del bambino? Grazie, cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
prosegua la sua terapia sotto il controllo del curante. Con tre aborti
alle spalle, purtroppo, penso non sia facile conservare una sufficiente
serenità per affrontare la gravidanza. Per tale ragione credo non sia utile
angosciarla con altre previsioni, solo posso tranquillizzarla sull’utero
“a sella”, che non avrà alcuna ripercussione sulla formazione del feto.
Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo