Trigono e cisterna magna fuori norma! - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buona sera Dott. Ieri mia moglie si è fatta l’ecografia morfologica e come periodo di gestazione è alla 28 sett. + 2gg. I risultati sono usciti quasi tutti nella norma anche se il Dott. ha detto che in base i dati biometrici il bimbo risulta più grande come se fosse alla 29-30 sett. Due risultati sono fuori della norma il TRIGONO di 11,2 mm. e la CISTERNA MAGNA di 15mm. Il Dott. ci ha messi un po’ in agitazione, spiegandoci in modo confuse e molto vago a cosa servono questi parametri e di ripetere tra un mese l’esame.
Vorremmo sapere a cosa si riferiscono questi parametri? Cosa comportano questi valori per il bimbo? Se possono essere permanenti o pure si ristabiliranno? Visto che non abbiamo nessun parametro precedente quale esame possiamo fare per poter avere dei parametri?
Specifico che mia moglie a ottobre compirà 40anni ed è il primo figlio. Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Caro Giuseppe, i valori che lei riporta si riferiscono a due porzioni del sistema ventricolare cerebrale.
Casi come quello che lei descrive sono frequenti.
Come ho più volte sottolineato in altre mail, quando i valori borderline dei trigoni o della cisterna magna rappresentano unico segno, il più delle volte si tratta di varianza normale. È fondamentale però che il feto venga studiato in maniera accurata, anche con eco quadrimensionale, in tutte le sue porzioni anatomiche. La cisterna Magna borderline richiede una attenta valutazione del cervelletto e del verme cerebellare. Ovviamente rende ottimisti anche una pregressa normalità alla epoca della translucenza nucale.
Uno studio sistematico fetale di alto livello potrebbe non fornire certezza, però consentirà di esprimere giudizi predittivi circostanziati.
In caso dei varianza normale, i parametri “alterati” tenderanno alla piena normalità nel proseguo della gravidanza, o si normalizzeranno nei primi mesi di vita.
Valori come quelli che lei riporta non sono sicuramente pericolosi per il feto. Il problema è escludere una eventuale noxa sottostante.
Utile anche effettuare un protocollo infettivologico materno.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo