Pugni all'addome e aborto - GravidanzaOnLine

“Dei pugni all’addome possono aver causato un aborto?”

Anonimo

chiede:

Buongiorno. Invio questa mail perché sono nel dubbio più atroce di aver compiuto un gesto tremendo! Qualche tempo fa ho avuto dieci giorni di ritardo, la mattina del 11.mo giorno ho avuto il ciclo mestruale. Era del tutto normale, almeno al mio sguardo e per le sensazioni fisiche avute. Senza dolori né contrazioni né perdite “strane”. Dopo circa 3/4 ore dall’inizio del ciclo, a causa di un dubbio che mi ha improvvisamente assalita e quando le perdite nel mio assorbente erano poco più grandi di una moneta da 2 euro, ho fatto un test di gravidanza sulle urine con risultato negativo. Ho fatto il test perché la sera prima è accaduto che mentre ero sotto l’acqua del getto della doccia, seguendo il consiglio assurdo di un’amica, per far “scendere” il ciclo mi sono colpita tre volte l’addome. I colpi erano così: pugni (con entrambe le mani chiuse a pugno) sulla parte laterale
dell’addome. Cioè più o meno all’altezza dell’ombelico o appena sotto di esso.

Credo che per forza, violenza e “velocità” possano essere considerati pari a schiaffi molto forti; ero sotto l’acqua della doccia che scorreva; non ho avvertito alcun dolore né esterno (come quando si cade o si prende una botta) né interno (come credo possa essere quando uno ti dà un pugno o qualcosa, comunque, ti colpisce tanto da comprimerti la pancia). Non ho avuto nè lacerazione né lividi. Ricordo solo un lieve rossore, come quando uno ti pizzica o ti stringe la pelle e un medio indolenzimento sparito nell’arco di un mezz’ora. La mattina dopo, quando mi è arrivato il ciclo, ritenevo che il metodo avesse avuto successo ma poi… ho pensato che forse non avevo fatto altro che causare un aborto spontaneo. Forse non erano solo 10 gg di ritardo ma una gravidanza. Mi chiedo (considerando il ciclo normale venuto la mattina, il test negativo, assenza di lacerazioni, crampi o contrazioni, assenza di grumi nel ciclo) se effettivamente possa essersi trattato di un aborto spontaneo e se colpi del genere possano di fatto rientrare in quei traumi diretti all’addome che causano aborti spontanei!

Da allora non faccio altro che leggere di tutto per capire: sintomi di aborto spontaneo; perdite che si possono avere in quel caso; test di gravidanza buoni, non buoni, falsi positivi, falsi negativi, scaduti; i traumi diretti all’addome, gravi, intensi che possono portare alla rottura dell’utero; l’utero che nel primo trimestre è intrapelvico… non so più cosa pensare. Mi sembra tutto e l’opposto di tutto, ciò che è accaduto. Ero ritornata da due settimane da un viaggio intercontinentale dopo c.ca 6 mesi di soggiorno in Asia. Non so se questo possa influire. La prego non ignori la mia domanda anche se so di essermi comportata da stupida superficiale e che non avrei dovuto seguire un consiglio così stupido! Per favore mi risponda, mi dica se quei tre pugni rivolti contro il mio addome, durati 3/5 secondi al massimo, possono aver fatto qualcosa di simile. Grazie mille per la sua disponibilità. Saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile ragazza, può stare serena, non può essere successo assolutamente nulla, in quanto gravidanza non esisteva. Al massimo potrebbe comparire qualche ematoma superficiale a livello cutaneo! Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo