"Sono incinta: un viaggio in Thailandia è sicuro o da evitare?"

Micol

chiede:

Buongiorno, ho prenotato un viaggio in Thailandia (Bangkok e Phuket) di 11 giorni tra Natale e Capodanno, prima di scoprire di essere incinta. Nel periodo del viaggio sarò di 17/18 settimane. Sono indecisa se annullarlo o andare comunque. Al di là dei problemi legati a cibo e acqua (gestibili), la preoccupazione più grande è per quello che leggo su virus Zika, Dengue e sui possibili effetti sul feto, se contratti. Vorrei un consiglio a riguardo. È davvero così facile contrarli e dovrei cancellare il viaggio per questo? Grazie.

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Buongiorno Micol, a prescindere dalle malattie endemiche penso che, pur non essendovi controindicazioni assolute al viaggio in aereo in gravidanze fisiologiche, per tratte così lunghe io consiglio di soprassedere anche perché in caso di bisogno (minaccia d’aborto o altre problematiche legate alla gravidanza) non credo che in quel paese l’assistenza sia ottenibile facilmente ed efficacemente. Le consiglio di fare un viaggio molto meno lungo e più “sicuro”.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie