"Quanto tempo ci mette un distacco a riassorbirsi?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, sono alla 19esima settimana di gravidanza. Due mesi fa mi è stato diagnosticato, in seguito ad emorragia, un brutto distacco di 9×5 cm e mi è stato imposto riposo assoluto e terapia di magnesio, progesterone e ferro. Il mese dopo ho avuto di nuovo un’emorragia con ricovero in ospedale per una settimana: flebo di Ugorol e solita terapia, il distacco era 7×4 cm.

Dieci giorni fa di nuovo emorragia e ricovero, anche se la situazione sembra essere in miglioramento: il distacco è di 4×3 cm, dopo 10 giorni ho però ancora perdite rosse alla mattina appena mi sveglio e di notte mi si contrae la pancia. Come posso ridurre le contrazioni? Dopo quanto inizia a diventare scuro il sangue accumulato in utero? Il distacco si può riaprire? Quando finirà tutto questo? Grazie.

Dott. Luca Zurzolo

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, la terapia che le hanno prescritto è adeguata. Purtroppo non c’è modo di abbreviare i tempi di evoluzione di questa situazione: il distacco ha i suoi tempi di riassorbimento e ogni piccolo trauma può fare peggiorare di nuovo la situazione. Tenga duro e con un po’ di pazienza vedrà che tutto andrà per il meglio, in bocca al lupo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie