Anonimo

chiede:

Salve, ho due dubbi: la mia ragazza potrebbe essere incinta, e per questo primo dubbio non ci resta che aspettare sintomi/test. Il secondo: non essendo stato, in caso, un concepimento “cercato”, non abbiamo attuato le condizioni necessarie per una gravidanza ottimale e per via di un jet-lag la mia ragazza ha assunto, per due volte, un terzo circa di compressa di tavor (una volta il giorno dopo il possibile concepimento, l’altra circa due settimane dopo). Ho letto che sarebbe un farmaco da non assumere assolutamente in gravidanza. Potrebbe nel nostro caso creare problemi al feto? Grazie anticipatamente per la vostra risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

È vero che le benzodiazepine vanno evitate nel primo trimestre, ma il dosaggio nel suo caso è stato così basso da non creare particolare esposizione del prodotto del concepimento. In questi casi tuttavia non ci sono mai certezze, visto che anche l’aria che respiriamo è piena zeppa di agenti potenzialmente dannosi. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo