Anonimo

chiede:

Gentile Dottore buonasera. Cercherò di riassumere la mia storia in modo breve. Ho 36 anni e alle spalle 3 iui, 2 Ivm, 2 Fivet, 2 criotransfer, 1 Icsi. Tutte con esito negativo tranne le due fivet che hanno avuto beta positive poi negativizzate alla quarta settimana. Premetto che ho fatto tutti gli esami ormonali, genetici, fibrosi cistica, cariotipo, isterosalpingografia, isteroscopia e anche il pannello per poliabortività e tutto risulta nella norma. La situazione di mio marito presenta oligo e astenozoospermia grave e dai test genetici risulta un mosaicismo del quale gli stessi genetisti hanno opinioni differenti. Non ci hanno mai richiesto test di frammentazione del dna spermatico. Dopo tutto ciò sono giunta alla conclusione di provare con una embriodonazione (escludo ovodonazione sia per i costi, sia perchè so che a mio marito peserebbe trovarsi su due piani differenti) pensando che se i miei esami sono ok, allora sono i nostri embrioni (mai trasferiti allo stadio di blastocisti) ad avere dei problemi. In Spagna mi hanno prescritto Trental (pentossifillina) 400 3 volte al giorno e Vitamina E 400 3 volte al giorno per 4 mesi per rimpolpare ancora di più l’endometrio. Ora vorrei chiederle alcuni consigli…. 1: la cura secondo lei va bene? 2: mi hanno parlato su internet di questi esami: C3 C4 NK natural killer ed esame celiachia. Secondo lei devo farli? 3: secondo lei può l’embriodonazione darmi qualche canches in più? 4: ultima cosa….. SE HA QUALCHE CONSIGLIO, esami da fare, o qualsiasi cosa ritenga opportuna…. Spero in una sua risposta….. grazie di cuore.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile K,
dalla sua descrizione, ha seguito un percorso piuttosto articolato e mi riesce difficile pensare che possa darle qualche consiglio aggiuntivo. Il da farsi in questi casi è proprio affidarsi ad un centro e seguirne le indicazioni, fidando anche sulla buona sorte. Sono d’accordo sul fatto di aggirare il possibile difetto genetico con un’embriodonazione. Se i test genetici cui fa cenno riguardano suo marito, non risolverebbe nulla con l’ovodonazione, ma semmai con una inseminazione eterologa, da fare all’estero. Cordiali saluti e cari auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo