Sindrome del gemello evanescente - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Mia moglie (38, alla seconda maternità) è gravida ormai alla 9na
settimana. Alcuni giorni fa l’ecografica ha diagnosticato un blighted
ovum. Quello che è particolarmente strano e che ha lasciato perplessi
gli stessi dottori è che ad un successivo controllo effettuato in
occasione del previsto raschiamento è invece emerso un quadro più
complesso di cui riporto la diagnosi: “camera ovulare con all’interno 2
sacchi vitellini contigui di cui 1 idropico. Al margine del sacco più
piccolo si evidenzia polo embrionale di 3mm con attività cardiaca”. Da
quel che ne sappiamo 3mm sono più coerenti con una gravidanza alla 6ta
che alla 9na settimana. Noi siamo piuttosto sconcertati non tanto per il
blighted ovum che è relativamente normale, ma perché non sappiamo se
gioire della scoperta dell’embrione vivo o se temere complicanze
genetiche per il suo lento sviluppo. I test genetici (quali
l’amniocentesi) potranno rilevare eventuali anomalie? Che speranze di
successo ci sono? Chissà se è il prezzo da pagare per la stupenda
gravidanza precedente (e della meravigliosa bimba che abbiamo che ci
“impone” una sorellina/fratellino). Un grosso grazie.

La prognosi della condizione chiamata “sindrome del gemello evanescente”, per il gemello sopravvissuto, è in genere ottima, anche se possono entrare in gioco numerose variabili a condizionare la prognosi. Segua con fiducia l’evoluzione della gravidanza.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo