Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una ragazza di 26 anni alla 16° settimana inoltrata di gravidanza. Ho già effettuato 3 ecografie (compresa la transulcenza) che non hanno verificato anomalie, dall’ultima c’è solo un leggero scollamento della membrana, nella parte alta, a cui la mia ginecologa non ha dato peso poiché secondo lei si rincollerà…
Da circa 3 settimane avverto dolori nella zona bassa, tipo il classico dolore alla milza, che aumenta con il movimento ed al tatto, ma anche a tale sintomo la ginecologa non ha dato importanza poiché non associato a perdite ematiche. Talvolta ho anche una sorta di indurimento della pancia, soprattutto la sera in cui il volume della stessa sembra molto più grande rispetto al resto della giornata. Mi preoccupa soprattutto un senso di peso addominale, è come se la mia pancia fosse già molto molto pesante ma non credo sia normale un tale peso a meno di 4 mesi di gravidanza. Le faccio presente che son portatrice di spondilolistesi sintomatica al 50% (durante la gravidanza ho maggiore flessibilità e durante il giorno i dolori lombari sono notevolmente migliorati, ma la notte ho forti dolori e blocchi quando cambio posizione o mi giro, inoltre la mattina avverto una gran rigidità durante i primi passi dopo il risveglio e nel sollevarmi dal letto) + è da diversi anni che soffro, episodicamente, di emorroidi (le stesse non sono migliorate in questo periodo), ma per ora non sto mettendo alcuna crema, sto assumendo solo compresse di malox per forti bruciori di stomaco (come se non bastasse soffro da anni di reflusso gastrico).
Secondo lei dovrei effettuare altre visi te per i dolorini all’addome (parte sinistra) e soprattutto per il senso di peso? Lo scollamento è una cosa normale? Fiduciosa in una risposta. Mando i più cari saluti!
Complimenti per il sito ed a tutti i collaboratori!!!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Polisia 1980
dall’elenco di sintomi che fa, mi vengono in mente i casi del Dr House. Ma per fortuna non mi sembra che nessuno sia particolarmente serio. Vediamo di fare un po’ d’ordine: il senso di peso, dolori similmestruali, indurimento della pancia, sono dovuti alla presenza fisica dell’utero che effettivamente ingombra sempre di più il suo addome e alle sue contrazioni sporadiche.
L’utero è costituito prevalentemente di tessuto muscolare e come tale… si contrae. Se le contrazioni sono sporadiche non c’è problema. Se invece le contrazioni divengono particolarmente intense e ritmiche c’è un certo rischio di aborto o parto prematuro, ma questo deve essere valutato dal ginecologo. I sintomi osteoarticolari vanno sottoposti al suo ortopedico. Ma anche in quel caso se il tutto si riduce a dolorini e qualche “incriccamento” notturno, non mi sembra così grave. Non c’è nessun valido motivo perchè le emorroidi migliorino in gravidanza, anzi tendono a peggiorare e può fare uso di creme e lenitivi, oltre a terapie specifiche prescritte dallo specialista. Per lo stomaco e il reflusso, i sintomi che descrive sono del tutto tipici e peggiorano anch’essi in gravidanza. Se la placenta è ben adesa e il feto si sviluppa regolarmente, non guardi questo scollamento e si affidi al suo ginecologo. In ultimo le suggerisco di frequentare un corso di psicoprofilassi e fare un po’ di piscina in modo da imparare a rilassarsi e soprattutto per distrarsi e rimuovere tanta attenzione dal suo corpo. Se si sforza di farlo, vivrà più serenamente questa bella esperienza della gravidanza, evitando di studiarsi addosso e patire tanta ansia.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo