Scollamento in gravidanza: la terapia - GravidanzaOnLine

Martina

chiede:

Salve, sono una ragazza di 28 anni alla sua prima gravidanza. Vorrei sottoporvi il mio caso per avere delle delucidazioni in merito. L’ultima mestruazione risale al 6 dicembre 19 e sin dalle prime settimane di gravidanza ho sofferto di doloretti al basso ventre. Il ginecologo mi ha quindi prescritto acido folico e Progeffik 200mg, un ovulo la sera per 20 giorni. La prima ecografia a 6 settimane+3 è perfetta. Arriviamo quindi a 8 settimane + 1 quando mi reco in ospedale perché questi doloretti si fanno più importanti senza però nessun tipo di perdita. Vi copio il referto medico dell’ospedale: “Non perdite a livello genitale. Portio regolare. Collo conservato, chiuso. Nulla di patologico in sede annessiale. Ecografia TV: BCE e MAE presenti Piccola area di scollamento al polo inferiore. Campi annessiali regolari”. La dottoressa del pronto soccorso mi dice che l’embrione sta benissimo. La sera stessa chiamo il mio ginecologo che mi prescrive un po’ di riposo, non per forza a letto, e di continuare con Progeffik 200 per altri 10 giorni. Cosa ne pensate? Come mai se c’è stato lo scollamento non ho avuto perdite? È una cosa positiva o che non fa la differenza? E il sangue che sarebbe dovuto venire fuori in seguito allo scollamento dov’è andato a finire? Ci sono buone probabilità di un riassorbimento? Il mio ginecologo mi ha tranquillizzata ma io non riesco a star tranquilla. Grazie per la cortese attenzione.

Carissima Martina, le ansie e i dubbi durante la prima gravidanza sono naturali. È il periodo più intenso ed importante per la vita di una donna. Non si scusi mai per le numerose domande che vorrà porre al suo medico, anzi. Di certo la aiuteranno a stare più serena ed è proprio quello di cui ha bisogno. Nel caso specifico, comunque, il collega le ha consigliato la terapia più efficace. Il consiglio più importante, che mi sento di ribadire, è quello di concedersi più riposo possibile. Stia tranquilla, senza affaticarsi per nessun motivo e continui ad assumere quanto prescritto dal suo ginecologo. Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie