Ristagno di urina nei reni del bimbo - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono alla mia prima gravidanza, nella 24^ settimana di gestazione. Durante la morfologica, fatta alla 21^ settimana, il ginecologo
ha riscontrato nei reni del bimbo (ma più in quello sinistro), un ristagno di urina. Data l’esigua quantità, mi ha tranquillizzata, dicendomi che capita spesso durante la gravidanza e che il problema dovrebbe sparire alla nascita. Medesime parole della mia ginecologa. Inutile dire che data la mia inesperienza sono cmq preoccupata. Cosa significa questo ristagno? A cosa è dovuto? E si risolverà davvero? O avrà conseguenze? Cordialmente

Gentile Manuela,
entro certi limiti una dilatazione calicopielica di uno o entrambi i reni
fetali può essere considerata fisiologica. Talvolta essa è di entità
superiore e ancora non è patologica, ma sta ad indicare un’incompetenza del
giunto pieloureterale, che, come lei già sa, causa questo “ristagno” di
urina. Generalmente si risolve alla nascita, ma può talvolta persistere per
un certo tempo. Il da farsi è quindi avvisare il pediatra che potrà così
vigilare e controllare. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo