Anonimo

chiede:

Salve, prendo la pillola sibilla da tre mesi. La assumo la sera alle 22. Questo mese ho iniziato il terzo blister e involontariamente ho saltato l’assunzione della quinta pillola, accorgendomene solo in seguito. Ho avuto rapporti protetti da preservativo sia la sera prima della dimenticanza che il pomeriggio successivo alla dimenticanza (quando ancora non mi ero resa conto che la sera prima l’avessi saltata). I rapporti per fortuna sono stati entrambi col preservativo, anche se con eiaculazione “interna”, ergo lui non è uscito prima. Il preservativo è stato indossato sin dall’inizio della penetrazione e a fine rapporto appariva, a vista, integro. Il serbatoio era pieno. Ma lì per lì non abbiamo fatto “prova dell’acqua” o pensato a gonfiarlo, perche ero comunque tranquilla, dato che oltretutto assumo la pillola (non mi ero ancora accorta di averla saltata). Volevo chiedere a Lei se un preservativo a prima vista integro e col serbatoio pieno, aderente ancora al pene a fine rapporto, è sicuro anche se non gonfiato, ecc? Se si fosse rotto, ce ne saremmo accorti o è da dar credito alla possibile esistenza di fantomatici microfori? Le chiedo ciò perchè so che la prima settimana è quella più a rischio in caso di dimenticanza di una compressa. E a tal proposito vorrei capire se (ammesso che si possa dubitare di eventuali perdite del preservativo) ci sono rischi concreti che l’ovulazione sia ripartita immediatamente dopo la dimenticanza o se un’eventuale ovulazione impieghi comunque alcuni giorni e renda perciò non fecondanti rapporti troppo vicini alla dimenticanza stessa… A parte i due rapporti su descritti, non ve ne sono stati altri e sono alla quindicesima pillola. Oggi ho cominciato l’ultima settimana prima della sospensione e accuso doloretti a utero e ovaie già da qualche giorno, ma non so se è un effetto normale della pillola. Grazie e scusi la forse eccessiva apprensione…

Redazione

Redazione

risponde:

Partendo da zero, un follicolo impiega alcuni giorni per maturare.
In base a tutto ciò che mi riporta quindi è estremamente improbabile una gravidanza.
La pillola in genere attenua, tranne eccezioni, i dolori mestruali e perimestruali.
I sintomi che lei descrive sono troppo vaghi e non possono essere inquadrati correttamente.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo