Coito interrotto anale: si può essere incinta? - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Buongiorno, dott.ssa Calcagni, sono un ragazzo che si preoccupa sempre, io
e la mia ragazza dopo aver avuto un rapporto, ci si è rotto il
preservativo, e io avevo già eiaculato. Questo successe il 21 gennaio di
sera, il 22 di mattina stesso ha preso la pillola del giorno dopo, anche se
la dottoressa le aveva detto che non c era bisogno, io gliel’ ho fatta
prescrivere lo stesso per sicurezza. Il 27 gennaio sono venute le false
mestruazioni dalla pillola del giorno dopo, e poi il 12 febbraio il ciclo
normale durato 6 giorni circa. Lei ha sempre avuto il ciclo
irregolare. Premetto inoltre che lei ha un’infezione alla vagina e sta
facendo cura con gli ovuli e inoltre ha un’infezione alle tonsille e sta
prendendo l’antibiotico. Ogni tanto ha nausea, però non le fa male la
pancia, non ha tensione al seno nè niente. Da quell’esperienza abbiamo
deciso tutti e 2 di avere dei rapporti anali, che piacciono ad
entrambi, senza l’uso di precauzioni, ma con il coito interrotto anale. Poi
facciamo petting, però solo dopo avermi lavato le mani, nel caso avessi solo
sfiorato il glande del pene dopo l eiaculazione pulito con il
fazzoletto. Oltretutto mi lavo anche il pene, dopo aver eiaculato. È possibile che in qualche modo lei sia incinta? Ho una paura tremenda perché
io ho solo 19 anni e lei 15. Le mie domande in base a ciò che le ho
descritto sono: è possibile che il ciclo ritardi? Tra sballamento ormonale
della pillola del giorno dopo, il ciclo era già irregolare e inoltre a
causa delle infezioni? È possibile rimanere incinta con il coito interrotto
anale? Voglio avere risposte concrete da lei, visto che è una ginecologa, e
non dai soliti forum dove rispondono ragazzine o ragazzi. Cordiali
saluti,

Redazione

Redazione

risponde:

Caro Giuseppe,
con i rapporti anali non si può rimanere in gravidanza.
Per sicurezza fate un test di gravidanza ma, se le cose sono andate come mi
ha scritto, non ci sono problemi.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo