Polipo endometriale - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve,
ho 29 anni. In seguito a perdite di sangue (pochissime) dopo un
rapporto sessuale e anche intermestruali, ho eseguito una ecografia
transvaginale.
Ho effettuato l’ecografia l’11° giorno dopo l’inizio del ciclo
mestruale. È stato riscontrato un polipo endometriale di
dimensioni 13,40 x 8.90. Il ginecologo mi ha consigliato di
ripetere l’ecografia dopo il ciclo successivo in quanto sarebbe
potuto cadere con le mestruazioni.
Ho ripetuto l’ecografia il 9° giorno dopo il ciclo seguente. Il
polipo è risultato presente di dimensioni 11,70 x 7,30. Il
ginecologo mi ha consigliato di ripetere l’ecografia fra altri 2
cicli mestruali in quanto sembrava essersi spostato dal fondo
dell’utero verso la parte centrale. Secondo lui potrebbe continuare
a scendere infilandosi nel collo dell’utero ed in quel caso avrebbe
più possibilità di andare in necrosi e cadere con il ciclo.
Lui pensa che non dovrebbe ostacolare una gravidanza e che, anzi,
se rimanessi incinta cadrebbe sicuramente con il parto.
A questo punto sono molto confusa e vorrei porre alcune domande:
1) è davvero possibile che il polipo cada con il ciclo?
2) il discorso che mi ha fatto sulla possibilità che si sposti
verso il collo dell’utero ha senso?
3) il polipo potrebbe essersi rimpicciolito davvero? Il ginecologo
pensa che poiché il polipo si sta spostando verso la pare più
stretta dell’utero, potrebbe essersi ristretto. O magari sembra più
piccolo soltanto perchè l’ecografia è stata effettuata il 9° giorno
e non l’11° del ciclo?
4) un polipo è facilmente distinguibile da un’ecografia
transvaginale o potrebbe essere qualcosa di maligno?
5) se rimanessi incinta prima di togliere il polipo, correrei dei
rischi?
6) Voi cosa mi consigliate di fare?
Spero di ricevere le Sue risposte e un Suo consiglio. Ne ho davvero
bisogno.
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

I polipi endometriali, nella maggioranza dei casi non pongono problemi
istologici, nel senso che assai raramente degenerano in forme maligne.
Possono causare perdite ematiche, ed in caso di gravidanza, possono
aumentare il rischio di aborto. Raramente un polipo può essere spinto
dalle contrazioni uterine verso il basso…
Il consiglio è quello di eseguire una isteroscopia diagnostica. In
caso di polipo peduncolato e con particolari caratteristiche, potrebbe
anche essere possibile la escissione in tale occasione.. altrimenti si
programmerà una isteroscopia operativa.
Le consiglio di asportare il polipo prima di programmare una gravidanza.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo