Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni che soffre di amenorrea secondaria dopo aver interrotto la pillola (mercilon, assunta per 8 anni senza interruzioni). Ormai sono quasi 7 mesi che non assumo più la pillola (dal 02/08) ma non c’è ancora stata la ripresa del ciclo. I dosaggi ormonali sono ok, solo un lieve ipotiroidismo, così il 30 dicembre ho assunto dufaston per 5 giorni e a 2 giorni dalla sospensione si sono presentate le mestruazioni.. Ora di nuovo sto assumendo dufaston perché il ciclo non é più tornato e la ginecologa mi ha prescritto il clomid dato che stiamo cercando un bimbo ;oggi pomeriggio ho assunto la 2a cps e stasera ho avuto delle leggere perdite ematiche, cosa significa? Ma soprattutto é il caso che interrompa l’assunzione di dufaston o posso proseguire? Grazie della disponibilità!!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
l’amenorrea post-pillola si verifica per un “impigrimento” dei centri ipotalamici, probabilmente più sensibili all’effetto soppressivo del contraccettivo, e per una conseguente difficoltà a riprendere una regolare ovulatorietà (ammesso che l’avesse prima di usare la mercilon). L’uso del Dufaston è rivolto solo a stimolare un flusso mestruale ma, se sta cercando una gravidanza, può usare il Clomid come induttore dell’ovulazione, assumendolo dal 5° giorno del ciclo (anche stimolato) e monitorando il valore del progesterone nella seconda metà del ciclo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo