Ovulazione al 7° giorno? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, purtroppo ancora non sono mamma, ho 34 anni ed un ciclo abbastanza regolare (lungo in media fra i 24 ed i 26 giorni). All’inizio del 2013 abbiamo iniziato a cercare un figlio (senza calcolare o analizzare nulla) e dopo 9 mesi sono rimasta incinta, purtroppo ho avuto un aborto trattenuto con raschiamento a 10 settimane. Da marzo 2014 abbiamo ricominciato a cercare un figlio, stando più attenti alle tempistiche. Il 4 Febbraio, tramite visita interna, mi era stato detto che avevo ovulato da poco ed il 13 febbraio ho avuto le mestruazioni (poi mi sono tornate il 12 marzo ed il 6 aprile). Da marzo ho iniziato a cercare la possibile ovulazione utilizzando i test su urine in quanto la produzione di muco è alquanto scarsa se non assente. Entrambi i mesi l’ovulazione è risultata essere al 7° giorno dall’inizio delle mestruazioni: è possibile? Altra domanda, il mese scorso mi sentivo incinta ed avevo tutti i sintomi ed i sentori esattamente come anno scorso (seno, dolori al basso ventre a destra, sonno, stanchezza, bassissima soglia dell’attenzione, …): è possibile che lo fossi davvero o era solo una mia impressione? Terza ed ultima domanda, più filosofica che strettamente medica: come mai dopo ad un aborto si ritiene che le donne siano immediatamente pronte a tornare al lavoro? Anche se il corpo è sano, ci vogliono mesi per riprendersi e tornare sufficientemente a posto…non voglio suggerire di star a casa 5 mesi come per il parto, ma almeno un mese per realizzare cosa sia successo mi sembra il minimo (io per fortuna ho potuto sfruttare ferie). Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

I test dell’ovulazione non sono infallibili e possono risentire di interferenze varie. Suggerirei di seguire i consigli di uno specialista più che ricercare ossessivamente da sola il giorno dell’ovulazione. I sintomi che descrive sono del tutto aspecifici e non possono essere attribuiti ad una gravidanza con sicurezza. Il solo grande desiderio della gravidanza può creare suggestioni che possono arrivare addirittura alla gravidanza immaginaria. Per la terza domanda ha ragione quando dice che ci vuole del tempo per ritrovare equilibrio psico-fisico dopo un aborto. Credo che 10-20 giorni di riposo si possano non negare, ma è anche vero che la ripresa delle normali attività possa addirittura giovare a questo equilibrio. Piangersi addosso fa peggiorare lo stato di depressione. Meglio cercare distrazioni. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo