Ovaie pigre: cosa sono e come stimolarle - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Carissimo dottore Annona, girando per caso in internet mi sono imbattuta nel suo sorriso.. Volevo porle una domanda, spero che lei potrà rispondere non appena possibile!!! Mi chiamo Lina ho 26 anni e da circa un anno e mezzo tento di avere un bambino. Mio marito ha eseguito una spermiografia, i cui risultati sono ottimali.. Ultimamente il mio ginecologo mi ha riscontrato delle ovaie “pigre” e di conseguenza con poca ovulazione. Il mese di settembre ho iniziato il clomid per 5 giorni.. in effetti c’è stata ovulazione e un follicolo è arrivato a scoppiare. In questo periodo sto prendendo la temperatura basale che dopo l’ovulazione è stata di 37 per una settimana fino ad oggi che è scesa a 36,6, lasciandomi molto triste (io già mi ero illusa). Quello che volevo chiedere è se in futuro avrò dei problemi, con queste ovaie che mi ritrovo, ad avere dei figli!!! Ho eseguito anche una isterografia ma l’utero era pulito!!! Distinti saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, anche se tendo ad essere ottimista, come avrà capito, mi è difficile fare le previsioni che mi chiede. Mi sembra di capire che ha da poco iniziato a seguire le indicazioni di uno specialista, ed è del tutto normale non averlo fatto prima. Ora non si scoraggi al primo insuccesso. La strada verso il risultato prevede un certo numero di tentativi, nel corso dei quali il ginecologo “aggiusterà il tiro”, anche sulla base della risposta del suo organismo. Quindi non pensi di aver perso tempo. Cordiali saluti e cari auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo