"Un'infezione per mycoplasma hominis è pericolosa in gravidanza?"

Anonimo

chiede:

Buonasera dottore, ho scoperto di essere in dolce attesa qualche giorno fa. Due settimane fa ho fatto il tampone vaginale e mi è risultata un’infezione per mycoplasma hominis. Volevo sapere se ci sia una cura da fare in gravidanza. C’è speranza di portare al termine questa gestazione? Grazie, una buona giornata.

Buongiorno signora, mycoplasma hominis e ureaplasma urealyticum sono i patogeni più comunemente isolati nel tratto genitale sia femminile che maschile. Il Mycoplasma è presente in oltre il 50% delle donne sessualmente attive e nella maggior parte dei casi è un commensale, ovvero non produce disturbi o malattia.

Se pertanto non vi sono sintomi non è il caso di trattarlo. In gravidanza può provocare rottura prematura delle membrane, infezioni del liquido amniotico e parto prematuro. Se ha fatto il tampone per un motivo specifico allora va trattato e il farmaco da utilizzare in gravidanza è l’azitromicina.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie