Misure che non corrispondono all’epoca gestazionale | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent. mo dottore, ho 33 anni sono alla mia seconda gravidanza
(primo figlio nato a 41 settimane con un peso di 3960g) e sono piuttosto in ansia perché durante le 2 ultime ecografie il ginecologo continua a dirmi che il bimbo è piccolo senza ulteriori spiegazioni e sembrando piuttosto preoccupato dato il peso del mio primo figlio. Vorrei quindi il suo
gentile parere in merito alle dimensioni riscontrate, considerato anche che l’epoca gestazionale mi è stato detto che è corretta. ECO a 21s e 3gg: BPD 45MM, CC172MM, DTC20MM, FCP6MM, CA 155MM, LF 34MM,
omero 34mm. ECO a 29s e 4gg: BPD 70, CC 258, CA234, LF 54.
Grazie.

Ammettendo che le misure siano state eseguite in maniera corretta, osservo
che solo il femore e l’omero corrispondessero alla 21a settimana, mentre
testa, addome e cervelletto nelle mie tabelle corrispondono a 1-2 settimane
in meno. E lo stesso si evince nella seconda ecografia a 29 settimane.
Quindi mi viene di pensare che la gravidanza debba essere ridatata e questo
può essere fatto con precisione solo con l’ecografia del primo trimestre.
Successivamente infatti i bimbi possono essere piuttosto diversi l’uno
dall’altro. Il suo, per esempio, sembrerebbe figlio di genitori molto alti e
quindi la sua epoca potrebbe essere di due settimane inferiore all’epoca
dichiarata, anche se ha le ossa lunghe ai percentili più alti. Ma ammetto il
limite di queste mie deduzioni, non potendo eseguire io in prima persona
l’ecografia e non potendo “visionare” i genitori. Se vuole mi dica le misure
dell’embrione nell’ecografia eseguita fra le 8 e le 12 settimane con le date
e cercherò di essere più preciso. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo