Minacce d’aborto: sono a letto da tre mesi! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
sono alla diciottesima settimana di una gravidanza ottenuta dopo sei anni
di
interventi ed attese ed un aborto spontaneo. Sono a letto da tre mesi per
una minaccia, attualmente ho un dolore al fianco dx esattamente in
corrispondenza della cicatrice dell’appendicectomia. Questo dolore si
propaga alla zona renale e sembra accentuarsi quando svuoto la vescica. In
più da una settimana le mie feci sono molli e contengono dei puntini neri
(sto seguendo una dieta in bianco e assumo fermenti lattici). Ho eseguito
urinocoltura che risulta negativa. L’utero è chiuso e morbido (assumo
magnosol). Il mio ginecologo non sa spiegare l’origine di questo dolore,
forse ha ipotizzato che siano delle aderenze. È possibile che io abbia
un’infezione intestinale? Ho sempre assunto cibi biologici ed integrali,
attualmente ho sospeso l’assunzione di questi alimenti ma non è cambiato
niente. A cosa sono dovuti i puntini neri che vedo nelle feci?

Concordo con l’ipotesi delle aderenze. Purtroppo non è facile accertarlo.
Anche i puntini rappresentano un problema per interpretarli, ma andrebbe
riesaminata la sua alimentazione. Faccia un esame parassitologico e
microbiologico delle feci. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo