Mi è stato riscontrato l'utero retroverso e tre miomi! | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Da circa sei mesi io e mio
marito stiamo cercando una gravidanza.
Io ho 40 anni e ho fatto i
seguenti esami: ecografia transvaginale e esame
del sangue per
verificare che avvenisse l’ovulazione; mio marito ha fatto
l’esame
del liquido seminale.
I risultati di tali esami sono nella norma, ma
mi è stato riscontrato l’utero retroverso e tre miomi di cui: un
mioma sottosieroso e intramurale
della parete posteriore di mm 31,
un mioma intramurale della parete
posteriore e del fondo di mm 18 e
un altro intramurale della parete
anteriore di mm 13. Non ho mai
avuto sintomi, a parte dolori durante il
primo giorno del ciclo che
è regolare, di 27/28 giorni. A questo punto
poiché non posso
permettermi di aspettare troppo, considerando la mia età,
che cosa mi
consiglia di fare per accertarmi che esista la possibilità di
concepire?
Grazie. Un saluto

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Maria Grazia,
se i miomi che hanno salienza sottomucosa o improntano
l’endometrio, è il caso di toglierli perchè potrebbero interferire
con l’impianto dell’embrione. È il caso che chieda un consulto diretto
ad un ginecologo che si occupi di infertilità per una valutazione più
accurata del suo caso.
Auguroni

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo