Liquido amniotico sotto la norma? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono una donna di 35 anni alla mia 31esima settimana di
gestazione. Ieri il mio ginecologo ha confermato che il bimbo cresce nella
norma (pesa 1.900), ma ha trovato l’utero molto contratto e la pancia dura,
nonostante il collo sia ben chiuso ed inoltre tra 3 settimane vuole
ricontrollare solo il quantitativo di liquido amniotico che ha stimato ieri
in cm. 8.
Secondo lei questo cm. 8 indica che il quantitativo di liquido è sotto la
norma?
Il suo consiglio è stato comunque di non stancarmi troppo e di bere molta
acqua (cosa che già faccio). La ringrazio fin da ora se vorrà darmi
ulteriori informazioni e consigli. Buon lavoro,

La quantità di liquido amniotico viene stimata “ad occhio” in base alla esperienza (metodo che io preferisco), oppure tramite il calcolo del cosidetto AFI, acronimo di amniotic fluid index.
La quantità di liquido amniotico può variare da gravidanza a gravidanza e durante una stessa gravidanza, anche in assenza di vere patologie. Nel suo caso il medico ha riscontrato una quantità di liquido ai limiti bassi della norma ed è per questo che la ha consigliato dei controlli ravvicinati, per cautela.
In assenza di alterazioni ecografiche anatomiche e flussimetriche fetali, ed in caso di pregressa translucenza normale, un valore ai limiti bassi di liquidi amniotico può anche rappresentare variante normale. Ovviamente è obbligatorio uno stretto follow up cautelativo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo