Importanza dell'acido folico pre-gravidanza - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Ciao, mi chiamo Luana, ho 29 anni e sono alla mia prima gravidanza
(sett 10 +4). Sta andando tutto bene e non ho particolari problemi. Ho solo
un dubbio che mi assilla, e non riesco ad aspettare la prossima visita
ginecologica per avere una risposta. Ho letto tante domande/risposte sul vs
sito (molto interessante e utile), si parla tanto dell’importanza dell’acido
folico pre-gravidanza, ma se non si prendesse? Mi era stato prescritto 2
volte alla settimana (Foline) come “precauzione”, purtroppo per vari motivi
non l’ho mai preso; mangio abbastanza verdure, anche se quasi tutte cotte;
quanta percentuale di malformazioni ci può essere NON assumendo acido folico
tramite farmaci? Ultima domanda: non ho l’abitudine di prendere farmaci, ma
quando ancora non avevo la certezza di essere incinta, ho assunto 2
compresse di VivinC durante la V settimana di gravidanza, ho letto sul vs
sito che l’acido acetilsalicilico è pericoloso se assunto in elevate
quantità, quindi non dovrei preoccuparmi, giusto?

Redazione

Redazione

risponde:

Si tranquillizzi, nessun problema per il vivin C.
A riguardo dell’assunzione dell’acido folico, rappresenta una misura precauzionale. Ad ogni modo, il più delle volte anche non assumendolo non si corrono grossi rischi. Inoltre, la spina dorsale del feto ed il suo cranio, sono ben visibili mediante ecografia ad alta risoluzione, ancor meglio se per via transvaginale, anche in epoca precoce, es. 11 o 12 settimana.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo