Gravidanza e salpingite cronica - GravidanzaOnLine

Annarosa

chiede:

Dopo una diagnosi di salpingite (a quanto pare ormai cronica) io continuo ad avere perdite ematiche per almeno una settimana dopo il ciclo.
Il ginecologo mi dice di provare ad avere una gravidanza e se in un anno non avrò risultato penseremo all’intervento. Io ho paura di gravidanza extrauterina o altre complicanze.
I miei esami sono tutti perfetti e non ho nessuna indicazione di stati infiammatori, pcr, emocromo, ecc tutti ok. Anche i marcatori tumorali sono ok.
Pap test fatto a novembre negativo.
La mia domanda è se è normale avere queste perdite e se non ci sia un modo per risolvere. Secondo voi posso iniziare a cercare una gravidanza?

Gentile Annarosa,
non mi specifica alcuni elementi importanti come per esempio lo stato anatomico della tuba, etc. Non mi specifica neanche in base a quali elementi è stata diagnosticata la salpingite.
Le perdite ematiche intermestruali possono avere varie origini e purtroppo senza un esame diretto non si può stabilire molto.
Ad ogni modo, in caso di accertata salpingite, per ridurre o evitare il rischio di gravidanze extrauterine, sarebbe opportuno tentare una gravidanza effettuando il monitoraggio ecografico del follicolo, evitando di concepire quando il follicolo “scoppia” dal lato della tuba affetta.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo