Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
sono una ragazza di 24 anni. Ho fatto la mia prima visita ginecologica sia
perché ho cominciato ad avere rapporti completi e sia perché volevo avere
un
consiglio riguardo l’uso della pillola anticoncezionale. La mia ginecologa
mi ha prescritto gli esami di routine e i risultati hanno dato come valori
un po’ alterati la bilirubina (1,6) e la presenza del fattore MTHFR in forma
eterozigote.
Gli altri fattori (Fattore V Leiden, Protrombina) sono assenti e i valori
dell’omocisteina sono nella norma. A giorni farò vedere gli esami al mio
medico, ma avrei piacere a conoscere anche la Sua posizione in merito ai
risultati delle mie analisi: dovrò escludere l’assunzione della pillola?
Quali conseguenze potrebbe causare la presenza del fattore MTHFR in forma
eterozigote su mie future gravidanze?
La ringrazio per l’attenzione.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Nicoletta, nessun rischio per l’assunzione della pillola, ma per
la gravidanza il rischio di malformazione fetale vi sarà al 50% se anche
il partner sarà portatore della Metilen -Tetra- Idro- Folato- Reduttasi
ovvero MTHFR in forma eterozigote. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo