"In caso di fase luteale breve è possibile il concepimento?"

Ambra

chiede:

Buonasera, da 7 mesi io e mio marito stiamo cercando di avere un figlio. Io ho 30 anni e lui 35. Ho fatto una visita specialistica ginecologica da due dottoresse diverse ed entrambe mi hanno confermato che tutto è nella norma. Tuttavia l’ultima mi ha prescritto Sinopol 2 compresse al gg distanziate 12 ore per “aiutarmi”.

Ad oggi dopo circa 4 mesi di utilizzo non è cambiato nulla e monitornando la mia fase luteale ho scoperto che non supera mai i 10 giorni (nel corso degli ultimi cicli è stata di 7/6/8/9/10/8 giorni) e mi ritrovo con fortissimi dolori mestruali dal giorno prima del ciclo e per i primi due giorni, più mal di testa ricorrente verso il 20/22 gg dall’ultima mestruazione.

Ho subito tiroidectomia nel 2017 e assumo Tirosint, 112 mg al gg. Potrei avere una carenza di progesterone? Quale strada dovrei percorrere per cercare di stabilizzare la mia situazione? Ho letto che con una fase luteale così breve è impossibile il concepimento. Grazie.

Buongiorno Ambra, a mio avviso dal momento che ha già fatto diversi mesi di tentativi, farei una visita approfondita con il medico della fertilità al fine di valutare effettivamente se il liquido seminale sia normale, se le tube siano aperte e se i tamponi vaginali siano negativi, o se ci sono altri fattori sistemici che possano impedire il concepimento.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie