Farmaci in contrasto? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, mi chiamo Carmen ed ho 41 anni. Dopo una lunga battaglia (ovviamente persa) perchè è solo da 12 anni che cerco di avere una gravidanza, e dopo essere arrivata ad una diagnosi che credevo definitiva e cioè Isterectomia totale, mi viene prospettata in ultima analisi un’attesa di altri sei mesi tramite una cura con l’inserimento della spirale (Mirena). Ed ecco la prima domanda: essendo io allergica al Nichel posso avere rigetto per questo chiamiamolo corpo estraneo? Nell’attesa che mi informi anche con un allergologo il mio ginecologo mi ha prescritto per i miei malesseri il farmaco, Pelvilen Forte, da assumere due volte al giorno per 20 giorni al mese per sei mesi. Ed ecco la seconda domanda. Siccome io provengo da un passato adolescenziale dove ho preso per diversi anni la pillola Diane prescritta dal dietologo per un problema di acne e peluria, sospesa a 26 anni quando mi sono sposata, ho sofferto in questi famosi 12 anni (oltre ai problemi che non mi dilungo qui a spiegare) anche questo che non è per me cosa da poco di acne a livello estetico veramente imbarazzante, per cui ho deciso di mia spontanea volontà di ricominciare con la pillola Diane, ma mi è venuto il dubbio che possa contrastare con questo farmaco Pelvilen Forte. Cosa potete dirmi in proposito? Vi ringrazio per il tempo che mi vorrete dedicare. Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Carmen,
premesso che la spirale Mirena può curare le mestruazioni abbondanti e che il Pelvilen può aiutare in caso di endometriosi, le confermo che la Mirena non contiene nichel e che il Pelvilen non interferisce con la pillola Diane. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo