"Sono positiva all'Escherichia coli: è rischioso in gravidanza?"

Anonimo

chiede:

Salve dottore, sono al quinto mese di gravidanza. Al tampone cervicale è stata accertata la positività all’E.Coli con sensibilità all’Amoxicillina + ac.Clavulanico. Il tampone era risultato già positivo nei mesi precedenti per due volte e ho già praticato la terapia con Augmentin e Cefixoral come da antibiogramma.

Devo preoccuparmi per la persistenza della positività? Ho avuto due interruzioni di gravidanza al IV e al V mese di gravidanza, e dopo è arrivata la prima gravidanza conclusasi felicemente (per quanto con parto indotto alla 38° settimana per lieve incremento degli acidi biliari e travaglio prolungato per induzione farmacologica ripetuta del parto naturale). Grazie

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, E.Coli è uno dei più diffusi batteri del tratto gastrointestinale, la sua presenza al tampone è molto frequente e raramente può creare problemi alla gravidanza. Non ricercherei in questo patogeno la causa degli aborti. Non si preoccupi per la persistenza: cerchi di migliorare l’alimentazione e di conseguenza la regolarità del transito intestinale. Cordiali Saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie