È necessario effettuare una isterosalpingoscopia? - GravidanzaOnLine

Rosy

chiede:

Buongiorno Dr,
mi chiamo Rosy e sono una ragazza di 28. Sono sposata e ovviamente il desiderio più grande sarebbe quello di avere un bambino. Rapidamente le descrivo la mia storia…
Da anni soffro di cistite recidivante sempre associata alla presenza di E.coli, sicuramente dovuta al dolicocolon. Pertanto, mi hanno sempre trattata con antibiotici quale ciproxin, augumentin ecc ecc, a cui ovviamente seguiva la candida curata con apposite creme locali e talvolta orali. Successivamente si è associata la vulvodinia la quale attualmente sto curando con integratori come il pelvilen e riabilitazione del pavimento pelvico. Allo stesso modo la cistite con integratori a base di d-mannosio e cranberry. Inoltre il mese scorso mi sono stati asportati 2 polipi all’utero in sede di isteroscopia.
Dall’esame istologico è fuoriuscita iperplasia e pertanto il mio ginecologo mi ha somministrato progesterone che il mio corpo, tra l’altro, non ha tollerato molto bene.
Ma la cosa che più mi preoccupa è perchè non riusciamo ad avere un bimbo. Cerchiamo di avere rapporti mirati, da più di un anno… io ovulo regolarmente, in quanto per 3 mesi di fila in sede di controllo, il ginecologo mi ha detto che ero in fase di ovulazione, il ciclo è regolare, dall’isteroscopia è uscito che l’endometrio è nella norma, le tube regolari.
Ora il mio dubbio atroce è che le ripetute infezioni susseguite da candidosi abbiano potuto indurre ad una chiusura delle tube… questo mi sta mandando letteralmente in tilt. Lei cosa mi consiglia di fare? Dei dosaggi ormonali? Isterosalpingoscopia o altro?
La prego, mi dia un aiuto, perché lo stato psicologico comincia a mostrare segni di cedimento… tra l’altro le parla una persona a cui è stata fatta anche una diagnosi di bipolarismo.
Sono disperata, ho paura di essere sterile e questo mi ucciderebbe. Attendo una sua risposta. La ringrazio, nell’attesa distinti saluti P.S. Dallo spermiogramma di mio marito è uscito normospermia.

Gentile Rosy,
si tranquillizzi, è troppo presto per poter pensare ad una impossibilità di procreazione. È relativamente poco probabile che le cistiti possano interferire con le tube. Anche se non esistono ovviamente regole matematiche, non tutti i germi hanno questa capacità. In genere i germi responsabili delle cistiti, a meno che non determinino una malattia infiammatoria pelvica, non hanno grossa tendenza ad occludere le tube. Ovviamente la mia risposta si basa su quanto da lei riportato. Se vuole seguire una isterosalpingografia per una sua maggiore tranquillità può sicuramente farlo in quanto in ogni persona la possibilità di una occlusione tubarica esiste.
I meccanismi in gioco per il concepimento sono infiniti e quindi è impossibile in questa sede affrontarli.
Può sicuramente effettuare dosaggi ormonali di base, comprensivi di ormoni tiroidei, oltre ad esami di routine di ordine generale. Siccome avere un follicolo presumibilmente periovulatorio non significa necessariamente ovulazione, esegua se vuole, due o tre cicli di monitoraggio completo ecografico del follicolo.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo