Dubbi sulla paternità | GravidanzaOnLine

Anonima

chiede:

Buongiorno spett.li dottori,
vi scrivo perchè ho bisogno urgente di un aiuto o di un consulto di un professionista, sono incinta e la mia situazione non è così semplice da permettermi di aprirmi anche con il mio bravo ginecologo. Premetto ho 33 anni e ci tengo molto alla salute e al benessere, le mie mestruazioni solitamente sono di 28 gg spaccati, ma l’ultimo mese mi sono arrivate con quasi una settimana di ritardo. Dopo 11 giorni dall’arrivo delle mie mestruazioni ho avuto un rapporto completo col mio compagno desideroso di un figlio, dopo 18 ore circa ho avuto un rapporto a coito interrotto con un’altra persona e un po’ dopo ho cominciato ad avere qualche dolorino al basso ventre, penso che quello sia stato l’inizio dell’ovulazione, ho l’utero retroverso e soffro abbastanza. A 48 ore quasi dal primo rapporto ho preso la pillola dgd Norlevo che non ha funzionato!
Ora sono a 9 settimane e ho ancora il dubbio di chi possa essere il padre! Volevo sapere che probabilità c’è che questo figlio sia del secondo rapporto a coito interrotto?
Aiuto vi prego, la sto vivendo molto male!
Grazie per avermi ascoltata!

Purtroppo i due rapporti sono troppo ravvicinati, addirittura 18 ore, per poter tentare di distinguere dalle dimensioni del feto.
Non resta che fare un test di paternità sul DNA.
Mi dispiace, Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo