Distacco sottocoriale grande | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, richiedo un consulto per togliermi qualche dubbio. Il giorno 25/03 corro in pronto soccorso con una forte emorragia a 11+2 settimane con diagnosi di distacco coriale di 33×19 mm (in eco vaginale) e mi rimandano a casa con terapia di buscopan 1+1 e progeffik 100 1+1. Qualche giorno dopo la mia ginecologa mi visita e mi dice che il distacco anche senza perdite è aumentato in 47×25 mm (in eco addominale) mi manda in ospedale con poche possibilità di un proseguo della gravidanza, al controllo ecografico vaginale in ps riscontra un distacco di 7×1 cm e mi ricoverano per 4 giorni in cui all’uscita (mai più una perdita motivo per il quale mi hanno dimessa) il distacco rimane invariato con terapia di progeffik 200 1+1 e arnica e buscopan al bisogno. Ora sono a casa da 5 giorni e sono a 13+2… Vorrei capire se il fatto di non avere perdite ematiche è di buon auspicio oppure no. E che probabilità ho di proseguire questa gravidanza con questi presupposti. Il distacco è grande. C’è qualcos’altro oltre ai farmaci e al riposo che possa favorire la cicatrizzazione di questo ematoma? Grazie infinite.

Redazione

Redazione

risponde:

La fuoriuscita di sangue in caso di distacco, dipende sia dalla posizione del distacco, che dall’evento stesso. Sicuramente, anche se non costituisce garanzia, un sanguinamento che si interrompe può essere interpretato, entro certi limiti, con ottimismo.
Non esistono altri presidi terapeutici oltre alle cure mediche ed al riposo.
Posso solo dirle che spesso anche ematomi grandi non impediscono la normale evoluzione della gravidanza e piano piano, vengono riassorbiti.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo