Distacco amniocoriale: sintomi e terapia - GravidanzaOnlne

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, ho 35a, attendo il secondo bambino, e la scorsa settimana (13ma di gest.) nel corso dell’ecografia è stato riscontrato un lieve distacco amniocoriale. Lo spec. ha precisato che non è niente di preoccupante (io non ho mai avvertito contrazioni né ho mai avuto perdite ematiche), non mi ha prescritto alcuna terapia e mi ha precisato che non era necessario interrompere l’attività lavorativa o avere particolari accorgimenti. Sono andata regolarmente in ufficio, ma ho poi deciso di stare a riposo per qualche giorno, visto che mi stavo trascinando da un pò un forte raffreddore con tosse e leggero catarro, per il quale ero già in cura con eritrocina. Tengo a precisare che dall’inizio della gravidanza è già la terza volta che sono sotto antibiotici (amoxicillina): la I volta per un otite/mal di gola trasmessa da mia figlia e la II perché i valori di VES, TAS, TSH e globuli bianchi erano ancora leggermente alterati. Non ho mai avuto rialzi di temperatura, né altri disturbi a parte le consuete nausee/vomiti.
Mi piacerebbe conoscere, anche per evitare eventuali rischi, quali possono essere le cause dei distacchi amniocoriali, e dopo quanto tempo si può controllarne l’andamento o prevederne la guarigione: io ho il prossimo controllo a 3 settimane dal precedente. Devo mettere in conto un maggiore rischio di perdere il bimbo o devo effettivamente stare tranquilla come mi è stato detto dallo spec., sul quale ho piena fiducia? Le preciso, sempre che possa avere attinenza, che alla prima gravidanza ho avuto un aborto interno, l’embrione si era fermato alla 7+ settimana. La ringrazio.

Redazione

Redazione

risponde:

Il più delle volte piccoli (e a volte anche grandi) distacchi si risolvono spontaneamente. Io personalmente consiglio riposo e trattamento con progestinici. La frequenza dei controlli dipende da numerosi fattori (sede, entità ed aspetto del distacco). In genere io consiglio il controllo ogni 14 giorni ma anche prima in casi particolari. Le cause di un distacco sono varie e non sempre conosciute o identificabili.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo