Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 32 anni e sono alla settimana 23, ho appena fatto la morfologica e il bambino sembrerebbe tutto ok. Ho, però, da circa 2 settimane (o poco più) iniziato a sentire delle contrazioni che si verificano saltuariamente nella giornata ma soprattutto di notte, ma non sono dolorose. Ho iniziato però anche a sentire dei dolori alla schiena
tipo “dolori mestruali” soprattutto la notte, non si tratta di dolori
lancinanti ma costanti per diverse ore. Il Ginecologo mi ha prescritto la vasosuprina
2 volte al giorno per 15 gg e lo spasmex per 5 il riposo assoluto e anche un tampone vaginale (di cui non ho ancora i risultati). Ora, dopo alcuni giorni, i dolori continuano e io sono molto preoccupata. Aggiungo che non
ho perdite e il collo dell’utero è risultato nella norma. Vado incontro ad un rischio di parto prematuro? Cosa dovrei fare se questi dolori non
dovessero passare? Spero di essere stata sufficientemente esauriente e un vostro tempestivo parere mi sarebbe di estremo aiuto.
Cordiali saluti

Gentile Valeria,
è stata molto chiara e precisa. L’utero è costituito soprattutto di tessuto
muscolare e come tale tende a contrarsi fin dai primi mesi di gravidanza e
anche fuori gravidanza. L’importante è che queste contrazioni restino
sporadiche e che non determinino modificazioni del collo dell’utero. Il
rischio di parto prematuro si pone quando le contrazioni diventano sempre
più frequenti e intense e soprattutto quando il collo dell’utero subisce un
raccorciamento oltre una certa misura. Dalla sua descrizione deduco che è
seguita con attenzione, quindi ascolti il suo specialista. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo