Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 29 anni e sono alla 8 settimana circa di gestazione.
Sto prendendo il progesterone per via vaginale da una settimana causa
perdite ematiche e considerando un precedente aborto spontaneo due mesi fa.
Il problema è che mi è stata riscontrata una cisti luteinica di 6,5 x 5,5
cm ovaio dx e sembra che nel giro di una settimana sia anche cresciuta di un
cm. Il fatto è che, non sempre, ma mi procura dolore al fianco dx e
difficoltà a volte ad urinare. Questo succede soprattutto se mi piego nei
lavori domestici e quando sono tante ore seduta, come se l’addome fosse
contratto. Visto che faccio un lavoro in cui sto 8 ore seduta e al pubblico
e ho anche iniziato con nausee e vomito e mi sento debole. Ho preso riposo
per una decina di giorni in attesa dell’ecografia del 26/05. Volevo
cortesemente un vostro parere: da cosa dipende la formazione della ciste, è
normale in gravidanza? Dovrebbe regredire da sola e il progesterone è di
aiuto? È necessario continuare con il riposo fino a che non diminuisca?
Grazie per la disponibilità in anticipo.

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Cinzia, se la cisti è comparsa con la gravidanza e non preesisteva, si tratta quasi sicuramente di corpo luteo gravidico che si riduce dopo la 12 settimana e non richiede in genere nessun accorgimento particolare.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo