Cervicite e ICSI - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno sono Luigia73, circa quattro anni fa facendo un
tampone per la 1ª volta ho scoperto di avere una infezione da candida
ed
escheria coli ed in più una ectopia cervicale (piaghetta), di cui
solo
la prima curata bene. In seguito facendo tamponi vaginali di
controllo
mi riscontravano un’infezione vaginale da batterio
“staphylococcus
hominis” per 2 volte che è stata curata insieme alla
piaghetta ed alle
infezioni. Quando però ho fatto il pap test ho avuto
sanguinamento dal
collo dell’utero ed il mio dottore mi ha riscontrato
una cervicite
prescrivendomi 10 gg di fitostimoline (dall’esame è
risultato flogosi
lieve o moderata).
Vorrei capire in sostanza la
natura di questa cervicite e se può
interferire con la ICSI che dovrei
ripetere tra qualche mese.
In ultimo vorrei sapere se vanno bene questi
tamponi:
– tampone vaginale con ricerca di batteri, candida, neisseria
gonorreae,
trichomonas vaginalis con eventuale identificazione ed
antibiogramma;
– tampone cervicale con ricerca di mycoplasma,
ureoplasma e clamidya.
Scusate per le troppe parole ma non vorrei che
un’infezione
pregiudicasse questo mio nuovo tentativo di concepimento.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Luigia, gli esami prescritti vanno bene e, dopo l’opportuna
terapia, non vi dovrebbero essere difficoltà a praticare la ICSI.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo