Carbone vegetale e pillola | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho 39 anni e assumo Fedra scrupolosamente ogni sera alle 22.00 circa. Senza essere consapevole dei rischi perché non indicato nel bugiardino della pillola né del carbone, ho assunto saltuariamente durante i primi 10 giorni della pillola una compressa di carbone vegetale (diciamo per 5 o 6 sere non consecutive intorno alle 19.30, dopo il pasto). Ho avuto un rapporto non altrimenti protetto il giorno 9 della pillola. Corro seri rischi di andare incontro a una gravidanza? Grazie, cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
il rischio di diminuito assorbimento del contraccettivo in relazione alle capacità adsorbenti del carbone vegetale è da considerare contenuto, specie se non ha patito di perdite intermestruali (spotting) che avrebbero potuto allarmare in tal senso. Il consiglio è, comunque, di non considerare sicura la pillola fino alla prossima mestruazione e di iniziare la prossima confezione dal primo giorno di flusso. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo