'Camera gestazionale piccola, ho ancora speranze?' - GravidanzaOnLine

Antonella

chiede:

Salve dottori,
la gravidanza dovrebbe essere un momento di gioia, ma io fin da subito ho avuto perdite. Ultima mestruazione 9 dicembre. Il 13 gennaio a seguito delle beta scopro di essere incinta e il giorno dopo perdite. Il mio ginecologo non mi ha prescritto nulla per i 16 giorni a seguire, dicendomi di aspettare. Nel frattempo sempre macchie. La prima ecografia che mostra qualcosa è del 25 gennaio: camera gestazionale bassa, embrione non si vede. Mi ordina di stare a letto per farla risalire e poi mi prescrive solo il magnesio (l’acido folico già lo prendevo).

Preoccupata delle perdite e del fatto che non volesse prescrivermi il progesterone mi reco ieri 28 gennaio al pronto soccorso ginecologico, dove dall’ecografia finalmente si vede l’embrione con battito, ma la camera gestazionale è piccola e il ginecologo di turno ci dice di non farci illusioni che potrebbe esserci un aborto e mi prescrive progesterone a punture una la mattina (prontogest 100ml) e un ovulo la sera (progeffik 200mg) e ripetere le beta ogni due giorni. Non capisco perché il mio ginecologo non mi abbia segnato subito il progesterone, probabilmente non sarei a questo punto! Cosa ne pensate, vorrei un vostro parere, la camera potrebbe crescere? Io sono ormai rassegnata, anche le beta fatte ieri sono cresciute davvero poco. Vi riporto tutte le beta effettuate finora: 13 gen 354,1 / 18gen 917,2 / 24 gen 2.568,0 / 28gen 3.662,0 (ho anche la prolattina alta e galattorrea ma il mio medico mi disse di lasciarla da parte visto che sono incinta). Ditemi voi! (ps: prima gravidanza età: 28). Cordialmente. Grazie

Gentile Antonella,
non posso negare che una camera ovulare proporzionalmente piccola ed un incremento non proprio ottimale delle beta, rappresentino un segno prognostico non ottimale. In ogni caso l’andamento della gravidanza iniziale è estremamente variabile, quindi qualche possibilità che tutto si sistemi esiste. In tale evenienza le consiglio di eseguire le successive ecografie in un centro o da un medico ecografista di secondo livello. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo