"Il Bitest ha evidenziato un rischio intermedio di Trisomia 21: cosa devo fare?"

Francesca

chiede:

Salve dottore, ho fatto il bitest ed è risultato un rischio intermedio di trisomia 21 (1:451). Ma i parametri della bambina credo siano nella norma (TN 2,5, DBP 17,2, DOF 22,1}. I miei valori di beta hcg e di papp-a sono entrambi 0,44 MoM. Ho fatto il Dna fetale ed è risultato negativo. Posso stare tranquilla? I valori biochimici sono fuori dal range? La ginecologa non è stata molto esplicativa. Grazie

Dott. Luca Zurzolo

risponde:

Gentile signora, se la translucenza nucale è risultata di 2,5 la linea guida prevede l’esecuzione della amniocentesi, che è l’unico test che fornisce un risultato diagnostico al 100%. I test del Dna fetale sono test di ricalcolo e forniscono solo una stima del rischio, e non danno garanzia della diagnosi. Si rivolga alla sua ginecologa chiedendo di effettuare questo esame. Resto a sua disposizione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo